ASSOCIAZIONE
PESCATORI BOLZANO

ASSOCIAZIONE
PESCATORI BOLZANO

127a Rio Ega

Stagione di pesca: dal 01.06.2021 al 30.09.2021
(La stagione per i possessori del permesso annuale è anticipata di un mese!)
Permesso giornaliero: 30.00 €
Permesso giornaliero per giovani (per giovani sotto i 12 anni compiuti): 15.00 €

Un torrente di montagna di medie dimensioni (bacino imbrifero di circa 140 km2), fortemente sistemato con briglie, che nasce a Ponte Nova dalla confluenza del Rio Nova col Rio di S. Nicolò e confluisce nell’Isarco a Cardano. I corsi d’acqua che danno origine al Torrente Ega nascono dalle pendici dolomitiche del Catinaccio e del Latemar. Il tratto gestito dall’Associazione Pescatori Bolzano – Dall’estremità inferiore della galleria a monte di Ponte Nova (Rio Nova) fino alla diga a valle del Ristorante Cascata – il tratto ha una lunghezza di circa 8,8 km (vedi cartina).

Il popolamento ittico è costituito prevalentemente da trote fario (forte successo riproduttivo!). Trote marmorate ed ibridi di trota fario x trota marmorata rappresentano però congiuntamente fra 25 e 35% del popolamento. Salmerini di fonte e trote iridee sono specie presenti ma di norma rare. La pezzatura media delle trote del torrente Ega supera nettamente quella d’altri torrenti montani. Catture d’esemplari della lunghezza di 40-50 cm e più non vengono considerate eccezionali.

Il torrente è contraddistinto, ad eccezione d’alcuni brevi tratti naturali, da una serie di briglie. Di conseguenza la struttura alterna pozze profonde (grandi buche alla base delle briglie) e tratti con acque relativamente basse. Malgrado queste sistemazioni la vegetazione di sponda è ben sviluppata lungo tutto il tratto. Questa acqua da pesca è una delle più frequentate del circondario per via della probabilità relativamente elevata della cattura di pesci di notevoli dimensioni.

Si consiglia la pesca a mosca (mosca secca – grandi effimere, tricotteri, daddy-long-legs – o ninfe scure, da medio-grandi a grandi, ben zavorrate) dal pomeriggio fino all’imbrunire nelle calde giornate estive. Di norma le trote di maggiori dimensioni escono solo per breve tempo, spesso verso sera, dalle buche più profonde. Conviene quindi essere pazienti perchè mezz’ora di grande soddisfazione può compensare ore con poche abboccate (se si escludono le numerosissime trote giovani!). Dopo eventi di piena ed a tarda sera anche l’utilizzo di streamer medio-grandi (marabou, muddler minnow …) può dare ottimi risultati.

Esche consentite (leggi anche qui)

  • È consentito UN SINGOLO PUNTO DI ALLAMAGGIO SENZA ARDIGLIONE!
  • Pesciolino morto o finto, cucchiaio, rotante....
  • Una mosca secca, una ninfa, uno streamer, è proibita una seconda mosca. La pesca con queste esche è consentita soltanto utilizzando canna e mulinello da mosca ed escludendo qualsiasi forma di zavorraggio del finale

Come si raggiunge

Accesso dalla SS 12: da Cardano (4 km da Bolzano) seguendo l’indicazione Val d’Ega-Passo Costalunga.

Catture nel 127a Rio Ega